PREMIO BONTA’ 2019

Il 27 ottobre 2019 si è svolta la 13° edizione della cerimonia di consegna del Premio Bontà UNCI MILANO, organizzato dalla Sezione Provinciale Unci Milano con sede a Parabiago,  che ha avuto luogo nella bellissima e prestigiosa location del Collegium Rhaudense dei Padri Oblati Missionari in Rho. La cerimonia è iniziata alle ore 9,30 con la celebrazione della S. Messa  presieduta da  S.Eminenza Cardinale Francesco Coccopalmerio nel Santuario della Beata Vergine Addolorata con la numerosissima partecipazione delle autorità religiose, civli e militari e della cittadinanza rhodense. Nell’omelia  S.E. il Cardinale ha voluto sottolineare nell’occasione della celebrazione anche della giornata “ missionaria “ mondiale , quanto i Cavalieri d’Italia sono anch’essi portatori di una missione tesa alla difesa e al sostegno della fragilità, fatta da atti concreti e non parole. Al termine della funzione liturgica, i partecipanti si sono trasferiti all’interno della struttura degli Oblati presso la Sala Furioli Mantovani dove è iniziata alle ore 10,40 la cerimonia di assegnazione dei quattro Premi Bontà e  di un Premio Solidarietà.  Il Presidente della Sezione Cav.Lucio Tabini , ha dato il via all’evento con l’Inno di Mameli  affidando l’esecuzione al Maestro Ing. Marco Raimondi , Direttore artistico dell’Orchestra e Coro sinfonico Ensemble Amadeus ( formazione presente e composta da nr. 40 maestri coristi ). Il Presidente della Sezione  e il Direttivo hanno voluto dedicare l’Inno d’Italia al ricordo di una tragedia, che ha visto i due giovani  poliziotti  Matteo Demenego di Velletri e Pierluigi Rotta di Pozzuoli assassinati il 4 ottobre scorso nella Questura di Trieste da due dominicani. Al termine dell’emozionante esecuzione il Cav. Tabini ha consegnato una targa di ringraziamento al maestro del Coro. Ha poi proceduto al saluto delle autorità al tavolo della Presidenza cerimonia  :   S.E. Cardinale Coccopalmerio al quale ha voluto esprimere a nome dell’Associazione e suo personale, sentimenti di sincero affetto,  per la Sua vicinanza e amicizia che è stata il modo più semplice ed efficace per fare da eco alle parole di Gesù, che ancora oggi ci ripete “vi ho chiamato amici”. I Cavalieri d’Italia devono essere i portatori di una contaminazione e integrazione virtuosa con il territorio per conoscerne i bisogni  e farsi conoscere,  facendo  però viaggiare insieme due valori chiave del fare  “   dono e  rete  “ che possono dare ottimi risultati.  La “ COSTITUZIONE “ che guida il nostro cammino, è anche   il faro di ogni cittadino…la costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, se la lascio cadere  non si muove. Perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile, bisogna metterci dentro l’impegno , lo spirito , la volontà di mantenere le promesse, ma soprattutto la propria responsabilità. Da sempre, non solo per una ragione geografica, ma soprattutto per una questione di feeling, la collaborazione stretta con le rappresentanze municipali del territorio, ha permesso di costruire sempre, collaborazioni  molto significative e questo è merito di una sensibilità che ogni amministrazione ha manifestato nei nostri confronti.  E’ nella lungimiranza politica saper preservare queste buone relazioni di welfare con le Associazioni del territorio.  Il Presidente ha poi passato la parola alle diverse autorità e, tutte hanno sottolineato i valori etici che testimoniano il momento del dono e della  Bontà e il grande significato che riveste il volontariato in una economia fragile come non mai in questo momento sociale.  E’ stata chiamata sul  palco la poetessa Rossella De Cicco che, da poco entrata a far parte  nella nostra famiglia come Socio della Sezione ha voluto donare una sua poesia al titolo “ Glorioso Cavaliere “ che ha emozionato tutta l’Assemblea presente.   A seguire è stato presentato sullo schermo gigante , il video dei Premi Bontà e di tutta l’attività svolta dalla Sezione che ha emozionato  tutta la Sala,  per poi procedere alla consegna dei  Premi Bontà e Premio Solidarietà,  accompagnando questa  meritevole Associazione  mostrando il volto della solidarietà, del rispetto, dell’amicizia, della gioia che lascia nel cuore ogni buon gesto.